L'artista nella galleria di Chiasso (2006)

L'artista nella galleria di Chiasso (2006)

DOMENICO D'OORA: OPERE

Dal 16/12/2005 al 4/1/2006

L’artista, vincitore del Premio Parati 2005 per la pittura, nel corso di quest’anno ha partecipato a manifestazioni in gallerie private di primario rilievo e in importanti sedi istituzionali, quali Pirelli Bicocca Headquarters, la Civica Galleria di Arte Contemporanea di Portogruaro, il Museo Casabianca di Malo, la Fondazione Zappettini di Chiavari, la Frankfurter Westend Galerie di Frankfurt am Main e alle Fiere d’arte di Verona, Vicenza, Bergamo, Parma.

Scrive Claudio Cerritelli, nella presentazione in catalogo: “Il carattere fantasmatico della pittura di Domenico D’Oora resiste nelle opere dell’ultimo presente come destino del colore alle prese con i turbamenti della luce, referente assoluto di una dimensione che dichiara il peso dell’assenza nella presenza velata del pigmento.

Dopo quasi vent’anni di meditazioni intorno alle geometrie costruttive del campo pittorico, tra simmetrie e intervalli, incidenze e affioramenti, variazioni e semplificazioni dello spazio, nel recente ciclo di lavoro D’Oora s’addentra nella sensibilita' del colore puro, alitante, imprendibile, sempre meno disposto a farsi guidare dai calcoli del progetto, dalle imposizioni dello spazio razionalmente misurabile.

La pittura diventa luogo di estrema sospensione, in bilico sulla memoria delle forme interiori, visione inquieta che si distacca dal mondo attraverso il movimento radente della luce che sollecita la superficie, dentro il corso improvviso del suo rivelarsi. Cio' che il pittore va affrontando non e' solo la tensione interna alla soglia del visibile ma la destituzione di senso del pensiero analitico, insufficiente a colmare il divario che incontra tra la conoscenza dello spazio e il desiderio di esplorare cio' che ancora non si conosce, l’indeterminata vaghezza del colore-luce…"